LA RIDUZIONE D’ORARIO TUTELA IL LAVORO E CREA NUOVA OCCUPAZIONE

L’accordo sottoscritto in Germania tra il sindacato dei metalmeccanici e gli industriali dimostra che si può ridurre l’orario di lavoro e aumentare i salari mettendo al centro l’essere umano e i suoi tempi di vita. Ora è necessario che questo tema diventi centrale nell’agenda politica del Paese.

Per rilanciare l’economia reale non servono controlli o braccialetti vari. Occorre sfidare il sistema delle imprese a investire su una vera innovazione che ridia valore e reddito al lavoro.

 La riduzione dell’orario di lavoro crea buona occupazione, ricostruisce diritti per tutti in alternativa alla precarietà. Una possibilità soprattutto per i giovani che con il Jobs Act sono stati condannati ad una precarietà infinita con il lavoro a ‘cambiale’ legato agli incentivi.

Per Liberi e Uguali la riduzione dell’orario di lavoro è la priorità per tutelare il lavoro che già c’è e per crearne di nuovo.

Giorgio Airaudo